I soliti tonnarelli, ma modificati

Arrivo a casa e nessuno ha fatto la spesa.
Apro il frigo alla ricerca di ispirazione vedo i resti di una buona pancetta di Norcia, qualche zucchina, un residuo di tonnarelli freschi e poco altro.

Inizio mestamente a tagliare nell’ottica di una pasta con zucchine, ma la cosa mi mette tristezza.

Metto in padella zucchine, pancetta e uno scalogno. Poi metto a cuocere i tonnarelli, quindi, li scolo e faccio finire la cottura in padella, allungando con l’acqua di cottura (i tonnarelli si asciugano con estrema facilità…)

Scorgo però in frigo delle ovoline pugliesi. Allora le trito e le metto a fine cottura sulla padella stessa. Aggiungo un p di pepe “Tellycherry” in fiocchi, tanto per contrastare la dolcezza delle ovoline.

Ne esce un piatto veramente buono.

Torno rapidamente nel darvi un consiglio sul pepe: se volete distruggere un piatto, usate il pepe già macinato.
Se volete dare invece sprint alla vostra preparazione, macinatelo al momento, e ricordati che il pepe può avere profumazioni diverse, quelle che potrebbero fare la differenza.

Buon appetito!

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018, Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.
Cucina di emergenza

E poi capita un giorno che i tuoi genitori si schiantano a terra, all’unisono, in casa,

Toxic Rice

Sai quando hai voglia di una cosa “ignorante”? Mentre prepari una corposa bottiglia di buon rosso

Leggi anche...