Ma si, evitiamo di chiamarci web o blog o portale…. in fondo quello che contano sono le persone, le sensazioni che esse provano e la loro capacità di raccontarsi. Bordolese.it ci piace pensarlo come contenitore.

Iniziato come blog personale, si è rapidamente evoluto verso qualcosa di più complesso e – speriamo – stimolante. Di portali sul vino ce ne sono molti, e noi non vogliamo essere “un altro portale sul vino”. Noi scriviamo e raccontiamo sensazioni, opinioni ed esperienze. Qualche volta lasciandoci andare, anche a costo di non essere troppo “politically correct”. Crediamo però che una passione vada talvolta lasciata a briglie sciolte, e noi lo facciamo.

Ci piace condividere. Una condivisione capace di mettere a disposizione risorse, di qualunque natura esse siano, culturali piuttosto che commerciali. Persone con le quali condividere una “bevuta” o una degustazione, oppure un progetto, ma anche un business.

Facciamo comunicazione e siamo sommelier, ma in Bordolese.it togliamo il tastevin dal collo per lasciare spazio ai racconti in quanto crediamo che questo approccio ci permetta sia di goderci meglio le bottiglie che stappiamo che di avvicinare al vino i “non esperti di vino”.

Speriamo di coinvolgervi con il nostro entusiasmo, le nostre idee, la nostra propositività
Maurizio Gabriele