La “Revolution” di Claudio Quarta

E’ già dall’etichetta che intuiamo uno spirito diverso.
Incontriamo Alessandra Quarta, solare come non mai, entusiasmo e passione che “invadono” in un batter d’occhio il piccolo tavolo sul quale ci appoggiamo.
Io sono molto incuriosito dalle etichette. con “Anima” identificano le linee in purezza.
Con “Revolution” rappresentano il loro istinto innovativo e la loro idea di Chardonnay
Ma l’aurora boreale, cosa c’entra?

www.claudioquarta.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018, Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.
Dov’è il frutto?

Certamente un unicum nel panorama italiano della cultura enogastronomica, l’approccio edonistico di Luca Maroni al vino

Vignaioli in teatro?

Una piazza di Roma, quella del primo maggio. Una Basilica, quella di San Giovanni in Laterano.

Guarda anche...