Le “donne del vino”…

E’ una riflessione della scorsa settimana: ma quante donne abbiamo incontrato girando per cantine? Tante, veramente tante.

Tanta competenza, grande capacità di accogliere e dare appeal al loro prodotto. Savoir faire e capacità di relazione. capacità di comunicare il vino in modo eccellente.

Ma anche protagoniste in vigna e in cantina. Insomma, le donne nel vino sono una presenza importante e piacevole. Determinante, mi sentirei di dire.

Nata nel 1988 con solo una ventina di socie, l’Associazione Nazionale “Le Donne del Vino” conta oggi oltre 750 associate ed ha come scopo quello di promuovere la cultura e la conoscenza nel settore enologico (e non solo) attraverso le esperienze di donne impegnate in questi settori.

Abbiamo incontrato Roberta Urso, delegata regionale per la Sicilia.
O meglio, abbiamo incontrato il suo entusiasmo e ne abbiamo approfittato per farci raccontare qualcosa in più sull’Associazione…

www.ledonnedelvino.com 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018, Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.
Dov’è il frutto?

Certamente un unicum nel panorama italiano della cultura enogastronomica, l’approccio edonistico di Luca Maroni al vino

Celler Tuets

Caro Albert, puoi dirmi tutto quello che vuoi. Quale vitigno, quale affinamento, cosa ne hai fatto

Le “donne del vino”…

E’ una riflessione della scorsa settimana: ma quante donne abbiamo incontrato girando per cantine? Tante, veramente

Guarda anche...