Non solo vino al “Food & Rosé Selection” organizzato dal Concours Mondial de Bruxelles

E’ il momento del vino rosato. Non bianco, non rosso. Bello da vedere sul tavolo ancora con il vetro appannato dal freddo. Suadente nel suo colore, che si tratti di un Provenzale o di un Cerasuolo… ma sarà il caso di iniziare a pensare a un rosé non solo come un vino “estivo” o un vino da aperitivo?

Food & Rosé Selection potrebbe essere l’occasione giusta per dare ai rosé la giusta collocazione e una adeguata valorizzazione. Non tanto in termini qualitativi quanto, a mio avviso, di marketing.

Food & Rosé Selection è una manifestazione organizzata dal Concours Mondial de Bruxelles. Presentata ieri a Roma la prima edizione che si terrà a L’Aquila dal 4 al 6 giugno.

Un concorso che avrà l’obiettivo di trovare e premiare i migliori abbinamenti tra cibo e vini rosati. 120 le etichette, provenienti da Austria, Belgio, Bulgaria, Spagna, Francia, Italia, Grecia, Portogallo, Moldavia, Romania e Slovacchia. Quarantacinque esperti degustatori internazionali e un ristorante stellato, La Magione Papale de L’Aquila, in regia per proporre le eccellenze gastronomiche abruzzesi.

La versatilità dei rosé ha spinto gli organizzatori a proporre otto “trofei” per otto categorie distinte di cibo: aperitivo, pesce crudo, pesce cotto, salumi, carni cotte, cibi piccanti, formaggi, dessert. Quale migliore occasione per mettere alla prova i rosati in gara?

In conferenza stampa, Baudouin Havaux, presidente del Concours Mondial de Bruxelles e della Food & Rosé Selection by CMB – ha spiegato i motivi della decisione che ha spinto il CMB a organizzare una nuova competizione, spinti dal nuovo trend che riguarda il consumo dei rosati nel mondo. Emanuele Imprudente, invece, vicepresidente della Regione Abruzzo con delega all’agricoltura, è ben felice di avere una occasione strategica per promuovere le eccellenze della sua regione.

A completare la manifestazione ci saranno anche quattro interessanti momenti di incontro su trend, produzione e marketing inerenti il comparto dei vini rosé.

Personalmente credo che i vini rosati, in Italia, abbiano bisogno ancora di un “qualcosa in più” che permetta – soprattutto al grande pubblico – di migliorarne la percezione. Food & Rosé Selection by CMB può essere l’occasione giusta…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018. In giurie internazionali dal 2020. Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.

Leggi anche...