Planeta e Tenuta Ulmo

Un baglio del ‘500, a ridosso del Lago Arancio. Siamo in Sicilia, a Menfi, nella Tenuta Ulmo di Planeta. E’ in questa tenuta che nasce la necessità della famiglia Planeta di piantare i primi vigneti con il desiderio di far apprezzare la Sicilia non solo per la produzione di vini da tavola ma anche per vini di grande qualità.

Tenuta Ulmo è il cuore dell’ospitalità dell’Azienda ma la Sicilia è una terra da esplorare e Planeta lo fa distribuendo le proprie attività su tutta l’isola, non ultimo negli otto ettari di vigneto di Capo Milazzo dal quale è “partita” la rivalutazione della DOC Mamertino.

Ed è con il Mamertino DOC, un vino descritto da Plinio e Giulio Cesare che abbiamo chiuso la inaspettata degustazione nella quale Chiara Planeta ci ha saputo coinvolgere usando in modo egregio amore e passione per la sua terra e per i sui progetti.  60% Nero d’Avola e 40% di Nocera, un vino che ci ha sorpreso per eleganza. Suadente e balsamico quanto basta per ricordarci da dove viene. Moderatamente tannico per poter essere “immaginato” in veramente tanti abbinamenti…

www.planeta.it

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018, Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.
Celler Tuets

Caro Albert, puoi dirmi tutto quello che vuoi. Quale vitigno, quale affinamento, cosa ne hai fatto

Vignaioli in teatro?

Una piazza di Roma, quella del primo maggio. Una Basilica, quella di San Giovanni in Laterano.

Dov’è il frutto?

Certamente un unicum nel panorama italiano della cultura enogastronomica, l’approccio edonistico di Luca Maroni al vino

Guarda anche...