Scorfano limonoso

Lo scorfano. Tanto brutto quanto buono. Se poi trovi qualche santo che te lo vende sfilettandolo, allora oltre che buono diventa “comodo”. Lo si pensa sempre come componente principe di una zuppa di pesce, ma può fare egregiamente il suo dovere anche in altri modi.

L’ho fatto a piccoli pezzi e l’ho leggermente infarinato.
Quindi l’ho passato in padella con olio, aglio e rosmarino, trattandolo religiosamente al fine di evitarne lo sfaldamento e girandolo una sola volta con una spatolina.
Dopo una rapidissima cottura – facendo attenzione a non farlo asciugare troppo – l’ho quindi tolto dalla padella e l’ho messo in un piatto coprendolo con una foglio di stagnola per tenerlo in caldo.

Sul fondo di cottura ho sfumato il succo di un grosso limone e un cucchiaio di miele. Giusto il tempo di far ritirare la salsetta, per poi versarla sullo scorfano ancora caldo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018, Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.
Toxic Rice

Sai quando hai voglia di una cosa “ignorante”? Mentre prepari una corposa bottiglia di buon rosso

Voglia di Curry

Piatto sfizioso da fare in 10 minuti. Un piatto che soddisfa la tua voglia di “speziato”

Cucina di emergenza

E poi capita un giorno che i tuoi genitori si schiantano a terra, all’unisono, in casa,

Scorfano limonoso

Lo scorfano. Tanto brutto quanto buono. Se poi trovi qualche santo che te lo vende sfilettandolo,

Leggi anche...